Formulario Social Media

Mail destinatario*:
*
Mittente*:
*
Il suo messaggio*:
*

Previdenza a colpo d’occhio

Nel 2016, le prestazioni e i contributi della previdenza professionale vengono calcolati in base ai seguenti valori limite.

 

Al centro dei calcoli vi è la rendita AVS massima annua. Per il 2016, il Consiglio federale ha fissato questa rendita a CHF 28 200. La rendita AVS minima ammonta alla metà: CHF 14 100. Partendo dalla rendita AVS massima si calcolano i contributi del 2° e 3° pilastro: l’importo viene moltiplicato ogni volta con un fattore fisso.

 

Previdenza professionale: contributi e relativo calcolo

a) Il salario LPP minimo coordinato, dunque il salario LPP effettivo dopo aver considerato la deduzione di coordinamento; ammonta al 12,5 percento della rendita AVS massima.  
b)  Il salario LPP annuo minimo (soglia d’entrata); ammonta al 75 percento della rendita AVS massima. Se il salario annuo si trova al di sotto di questa soglia, l’obbligo di assicurazione viene meno.
c)  Il salario massimo computabile; corrisponde al salario AVS massimo (vedi sopra). Le componenti dello stipendio che superano questo importo possono essere assicurate in misura sovraobbligatoria.
d)  Il salario LPP massimo assicurato; ammonta al massimo al 212,5 percento della rendita AVS massima (salario computabile meno deduzione di coordinamento).
e)  La deduzione di coordinamento LPP; ammonta all’87,5 percento della rendita AVS massima. Contribuisce a evitare che le prestazioni ottenute dal primo e dal secondo pilastro portino a un sovrindennizzo. L’importo massimo della rendita di vecchiaia AVS è inoltre la base di calcolo per i contributi annui massimi che può versare ogni anno nel pilastro 3a chi esercita un’attività lucrativa dipendente (24 percento) e indipendente (120 percento).

Consulenza

In un colloquio individuale, i nostri consulenti cercano insieme a lei la soluzione migliore per la vostra azienda affinché lei e i suoi impiegati siate assicurati in modo ottimale.