Formulario Social Media

Mail destinatario*:
*
Mittente*:
*
Il suo messaggio*:
*

Ospedali: l’imbarazzo della scelta

Dal 2012 in caso di malattia o infortunio gli assicurati LAMal possono scegliere liberamente l’ospedale a cui rivolgersi. Un modello che porta molti vantaggi, ma che può anche serbare brutte sorprese dal punto di vista finanziario. Ecco una sintesi dei principali fattori.

In quale ospedale posso farmi curare?

È possibile farsi curare in qualsiasi ospedale, però la partecipazione ai costi del suo assicuratore malattie e del cantone in cui risiede non sarà uguale per ogni struttura. La visita presso un ospedale presente nell’elenco ospedaliero cantonale del suo cantone di residenza è la via più semplice e sicura; se invece intende farsi visitare presso una struttura che si trova fuori cantone o che non rientra in alcun elenco ospedaliero cantonale, l’ammontare dei costi assunti dipende da molti fattori, quali l’elenco ospedaliero del cantone di residenza, la necessità medica e l’eventuale presenza di un’assi- curazione complementare adeguata.

La struttura presso la quale vorrei rivolgermi rientra nell’elenco ospedaliero cantonale di un altro cantone. Che fare?

Se per ragioni mediche è richiesta una visita presso una struttura ospedaliera convenzionata fuori cantone, l’assicurazione malattie e il cantone di residenza assumono i costi per le spese di cura. Altrimenti, l’assicurazione di base e il cantone assumono solo i costi pari alla tariffa di riferimento del cantone di residenza. I costi superiori a tale cifra sono a carico della persona assicurata o dell’eventuale assicurazione complementare, ad esempio:

– ÖKK FAMILY
– ÖKK FAMILY FLEX
– ÖKK COMBI COMUNE
– ÖKK COMBI FLEX
– ÖKK COMBI SEMIPRIVATA
– ÖKK COMBI PRIVATA
– ÖKK COMBI GLOBAL
– ÖKK COMBI CONFORT
– ÖKK SALTO
– ÖKK INFORTUNI PRIVATA

La struttura presso la quale vorrei rivolgermi non rientra in nessun elenco ospedaliero cantonale. Chi paga?

In genere, se l’ospedale scelto non rientra in alcun elenco ospedaliero cantonale non vi è alcun diritto alle prestazioni dall’assicurazione di base obbligatoria (LAMal) o dalle assicurazioni complementari (LCA). Tuttavia, ÖKK ha stipulato accordi con numerosi ospedali non convenzionati, cosicché i clienti con una copertura complementare ÖKK GLOBAL, ÖKK PRIVATA, ÖKK SEMIPRIVATA o ÖKK INFORTUNI PRIVATA possano rivolgersi anche a tali strutture senza incappare in rischi finanziari. Questo vale anche in caso di stipula di ÖKK COMBI FLEX e ÖKK FAMILY FLEX, purché la partecipazione individuale sia elevata. Per maggiori ragguagli legga con attenzione le Condizioni generali di assicurazione (CGA) relative alla sua assicurazione complementare disponibili su www.oekk.ch.

Quale ospedale in caso di emergenza?

In caso di emergenza dimentichi elenchi e confini cantonali e si presenti all’ospedale più vicino. I costi di cura per un’emergenza sono a carico dell’assicurazione malattie e del cantone di residenza, non importa se la struttura rientra in un elenco ospedaliero o meno. Attenzione: all’estero questa regola è soggetta a restrizioni, perciò ÖKK consiglia di stipulare un’assicurazione viaggi come ÖKK TOURIST.

Chi paga che cosa?

Secondo il nuovo finanziamento ospedaliero, l’assicurazione di base e il cantone di residenza si dividono i costi del soggiorno in ospedale. L’assicurato, invece, oltre alla franchigia e alla partecipazione individuale, è tenuto a pagare un contributo per le spese ospedaliere pari a 15 franchi al giorno. Sono fatti salvi bambini, pazienti sotto ai 26 anni (purché in formazione) e donne in puerperio.

Come trovo l’ospedale giusto per me?

In genere a fornire un primo consiglio è il medico che la ricovera, che le proporrà un ospedale nelle sue vicinanze. Sono però molto utili anche le esperienze personali, quindi non esiti a chiedere anche ai suoi conoscenti! Tenga conto anche dei marchi di qualità come per esempio «ospedale a misura di bambino». Su internet si trovano molte piattaforme di comparazione grazie alle quali è possibile valutare gli ospedali in base a criteri come indici, tassi di mortalità o di infezione o grado di soddisfazione dei pazienti.

Cosa offre un’assicura- zione complementare?

Con la sua gamma di assicurazioni complementari ÖKK prova a tenere conto delle esigenze individuali dei clienti. Ad esempio, esistono coperture per i clienti che non vogliono avere limiti geografici (cantonali) nella scelta dell’ospedale, coperture per clienti che apprezzano il confort di cliniche private non presenti negli elenchi ospedalieri, oppure coperture per clienti che vogliono scegliere liberamente come e dove farsi curare. Co- munichi al suo consulente ÖKK quali sono le sue necessità e i desideri della sua famiglia.

Più informazioni su: www.oekk.ch/lca

Aiuto nella scelta della struttura ospedaliera su: www.spitalfinder.ch

Strutture a confronto

Gli ospedali che fanno parte di elenchi ospedalieri cantonali hanno un vantaggio sulla concorrenza: i pazienti che hanno solo l’assicurazione di base sono tenuti a farsi curare in queste strutture. Gli ospedali che non rientrano negli elenchi ospedalieri, invece, dipendono da clienti con buone disponibilità finanziarie o da clienti con assicurazioni complementari adeguate. A gestire gli elenchi ospedalieri cantonali sono i governi dei singoli cantoni.

Aggiornamento «Spitalfinder»

Ora con Spitalfinder, il tool per la ricerca degli ospedali disponibile in tedesco e in francese, può confrontare anche le cliniche psichiatriche e di riabilitazione e approfittare di altre novità utili.