Formulario Social Media

Mail destinatario*:
*
Mittente*:
*
Il suo messaggio*:
*

Come mai l’importo dei premi non è uguale dappertutto?

I premi della cassa malati non dipendono dallo stato di salute. Tuttavia, nella città di Zurigo sono più elevati che nella Valle di Safien. Esistono dei motivi alla base di queste differenze.

 

Anna Hunger, vent’anni, vive e lavora come venditrice a Zurigo-Wiedikon. Recentemente ha reso visita a sua nonna, Vreni Balzer, nella Valle dell’Albula (Cantone dei Grigioni). In tale occasione Anna è rimasta sorpresa nel constatare che entrambe sono assicurate dalla stessa assicurazione malattie, ma che sua nonna paga premi molto più bassi. Strano visto che sono gli anziani ad avere più bisogno di assistenza medica. A cosa è dovuta questa differenza?


Tra gli assicurati di una cassa malati vige il principio della solidarietà del rischio. Pertanto, non fa alcuna differenza se qualcuno è più anziano e necessita di maggiore assistenza medica o se a causa di uno stile di vita malsano egli costituisce un onere maggiore per l’assicurazione malattie. Analogamente, per la cassa malati non cambia nulla se un assicurato svolge molto sport e si alimenta in modo sano. Sostanzialmente, nella stessa cassa malati tutti gli assicurati (a eccezione dei bambini e, in determinati Cantoni, anche dei giovani) versano gli stessi premi. Le assicurazioni malattie non possono far valere differenze nella definizione dei premi in funzione del rischio di malattia. Come non è consentito a una cassa malati effettuare differenziazioni secondo gruppi di persone. Gli assicurati non possono neanche rinunciare a parti del pacchetto di prestazioni dell’assicurazione di base, come per esempio le visite ginecologiche o le vaccinazioni previste dal piano, e quindi ridurre il premio da pagare. Ciò violerebbe il principio di solidarietà alla base dell’assicurazione malattie.

Infrastrutture determinanti

L’unica differenziazione consentita per la definizione del premio ordinario riguarda il domicilio, a prescindere da forme di assicurazione regolate (ad esempio modello HMO, medico di famiglia o Telmed) e varianti di franchigia. La ragione per cui Anna Hunger versa un premio più elevato rispetto a sua nonna risiede nel fatto che quest’ultima vive in una regione rurale, mentre Anna vive in città. A Zurigo, Anna ha accesso a svariati studi medici e cliniche nelle sue vicinanze. Al contrario, quando sua nonna deve recarsi all’ospedale è tenuta a uscire dalla valle e raggiungere Thusis o Davos. Di notte o nel fine settimana è possibile che il medico di picchetto si trovi così lontano da rendere più conveniente il viaggio nel più vicino ospedale di Ilanz. Il grado di sviluppo dell’infrastruttura sanitaria cantonale o regionale è determinante ai fini dell’importo del premio da pagare. Particolarmente costosa è la concentrazione di numerosi studi medici specializzati. Inoltre, quanto più sviluppata e ampia è l’offerta medica, tanto più gli assicurati vi fanno ricorso. Al contrario, le persone residenti nelle regioni di campagna o montagna, con infrastrutture sanitarie meno sviluppate, si recano dal medico meno di frequente.

Decide la politica cantonale

Risulta quindi chiaro come mai Cantoni con una minor concentrazione di medici come Uri o Nidvaldo abbiano premi relativamente bassi rispetto a Cantoni come Basilea Città o Ginevra. È la politica cantonale a decidere del livello degli standard della propria sanità. In alcuni Cantoni esistono persino varie regioni con premi diversi, suddivise secondo città, campagna o agglomerato. I Cantoni di Berna, Grigioni, Lucerna, San Gallo, Vaud e Zurigo sono tutti suddivisi in tre regioni di premio. Basilea Campagna, Friburgo, Sciaffusa, Ticino e Vallese invece in due.

In caso di bisogno interviene lo Stato

Il principio di solidarietà degli assicuratori malattie poggia sulla media dei costi nelle singole regioni. I redditi più bassi e le famiglie numerose sono penalizzate da questo sistema: infatti, i costi sanitari medi della regione sono troppo elevati per queste categorie di persone, che spesso non sono nemmeno più in grado di pagare i premi dell’assicurazione di base. In questi casi i Cantoni garantiscono ulteriore solidarietà nella sanità pubblica sostenendo i meno abbienti con sussidi provenienti dal gettito fiscale.

Riduzione dei premi

A decidere in merito al suo diritto è l’ufficio competente del cantone di residenza. Il pagamento avviene mediante la sua assicurazione malattie.